No text

LA COLONIA DI CHIROTTERI

Una realtÓ unica nel territorio
03/06/2015

Forse non tutti lo sanno, ma il territorio cremasco e cremonese è di casa per i pipistrelli!

Nella Rocca, infatti, ha trovato rifugio una colonia appartenente a una specie di grande interesse conservazionistico: il vespertilio smarginato (Myotisemarginatus).

La scoperta della loro presenza è stata fatta durante i lavori di restauro nel maggio 2014, quando da un piccolo interstizio di una stanza posta al piano seminterrato sono state rinvenute più di cento femmine di vespertilio smarginato (Myotisemarginatus), che si radunano qui in periodo estivo (maggio - settembre) per partorie e allevare i propri piccoli.
L’Amministrazione comunale ha tempestivamente informato il Settore Faunistico della Provincia di Cremona (dott. Franco Lavezzi), che ha contattato Regione Lombardia e l’Università di Varese (dott. Adriano Martinoli e dott. ssa Martina Spada), in modo che esperti chirotterologi potessero valutare la situazione.

Le colonie, chiamate nursery, sono molto importanti per la conservazione della specie e devono essere attivamente tutelate. I chirotteri sono infatti molto fedeli ai loro siti di rifugio, che occupano puntualmente nel corso degli anni, anche per diversi decenni, se l’ambiente non viene perturbato e mantiene inalterate le sue caratteristiche fisiche e microclimatiche.

Il vespertilio smarginato è una specie particolarmente protetta a livello europeo per il declino delle sue popolazioni tra gli anni ’60 e ’90 del secolo scorso, che l’hanno resa particolarmente rarefatta sul territorio.
Oggi il vespertilio smarginato ha ripreso la sua colonizzazione, ma è comunque indispensabile la sua tutela e quella dell'habitat in cui vivono.
In Lombardia sono note solo quattro nursery: una a Pavia, che è la più grande colonia riproduttiva nota a livello europeo di questa specie, con circa 3000 femmine, una a Sondrio, una a Varese e una proprio a Romanengo.

Il Comune, attento alla conservazione di questa rarissima specie, si è immediatamente mobilitato per la tutela della colonia sospendendo i lavori di restauro del castello fino all’abbandono del sito da parte degli animali e coinvolgendo esperti chirotterologi per adeguare il progetto di restauro in modo da mantenere il sito con le caratteristiche idonee alla presenza degli animali.

Potete vedere il video della scoperta nella sezione video!

L'Ecomuseo nel progetto di coinvolgimento della comunità, ha organizzato la mostra "Il mondo dei pipistrelli tra immaginario e realtà", inaugurata il 30 maggio! 


Categorie: Chirotteri

Condividi




Accedi per Commentare